CARBONITRURAZIONE


Carbonitrurazione salina sotto AC1

Trattamenti termochimici a Brescia

La carbonitrurazione in bagno di sali è un trattamento termochimico al quale segue generalmente un'operazione di tempra, eseguito su particolari in acciaio: a basso contenuto di carbonio, per impieghi strutturali e a lavorabilità migliorata contenenti zolfo e piombo; che conferisce a questi un arricchimento superficiale di carbonio e azoto. Questo trattamento viene eseguito allo scopo di:
  • limitare le deformazioni conseguenti alla fase di tempra;
  • aumentare la durezza superficiale anche di acciai a bassa temprabilità;
  • aumentare la resistenza all'usura abrasiva e da piccoli urti ripetuti;
  • aumentare la resistenza a fatica;
  • aumentare la resistenza al grippaggio.
Il trattamento viene eseguito sotto AC1 in bagno di sali di composizione rigorosamente controllata. Ciò permette di limitare al minimo le deformazioni dovute alla tempra, ottenendo un sottile strato superficiale martensitico indurito di circa 0.1 mm, pur mantenendo a cuore le caratteristiche del materiale allo stato ricotto subcritico.
Finiture in metallo

Carbonitrurazione gassosa sopra AC3

Trattamenti termochimici a potenziale di carbonio controllato.

Trattamento termochimico in gas con potenziale di carbonio controllato al quale segue generalmente un'operazione di tempra, eseguito su particolari in acciaio, che conferisce a questi un arricchimento superficiale di carbonio e azoto. Questo trattamento viene eseguito allo scopo di:
  • aumentare la durezza superficiale anche di acciai a bassa temprabilità;
  • aumentare la resistenza all'usura, tale incremento è generalmente superiore rispetto a quello ottenuto a seguito di un trattamento di cementazione;
  • aumentare la resistenza a fatica.
Alla tempra segue solitamente un trattamento di rinvenimento che consente di distendere le tensioni accumulate durante i trattamenti precedenti ottenendo la durezza superficiale e le caratteristiche meccaniche del nucleo desiderate.
Share by: